lunedì 20 ottobre 2008

Splatter! (ovvero che fare quando c'è un'anatra morta nel frigo)

Errori ne facciamo tutti, si sa.
Sabato, facendo la spesa, ne ho fatta una delle mie, tanto per cambiare. Ho preso un'anatra intera (c'era solo quella, va detto) e non era per me, ma per chi sa cucinare meglio della sottoscritta, che si limita a fare il lavoro di bassa manovalanza.
Ad ogni modo, si scopre troppo tardi che la creatura era munita di zampa e testa, ancora, ma ripiegata per bene sotto, come fanno i macellai, per non inorridire le sciurete che vanno per vettovaglie, spensieratamente. Insomma, mezza anatra.
(Resti tra noi, ma quell'anatra era nel bagagliaio dell'auto anche sabato sera, non so dirvi per quale ragione,ed è rimasta coinvolta nel furto dei palloni e del dvd, ma il ladro, un vegano probabilmente, l'ha schifata. E quindi ce la siamo riportata nel frigo.) Giuro sulla testa del capo del governo che è vero.
Domenica sera alle 22 fissavo l'animale con il coltello in mano, inorridita e incapace di finire il lavoro per offrire finalmente la carne a chi l'aveva richiesta, sgomenta e immobile. Non ce la faccio, continuavo a ripetermi, no. Avevo una mezza idea di andare a seppellirla nel giardinetto del quartiere, cosicché la povera bestia potesse avere il degno riposo che meritava (resti sempre tra noi, ma credo che l'anatra fosse la reincarnazione di Hitler, visto quel che ha tribolato).
A quel punto nel mio cervello orripilato si è accesa la luce. avrei chiesto alla Signora Giada.
La Signora Giada è la mia compagna di viaggio sul bus, tutte le mattine: mi tiene il posto, o io lo tengo a lei, e ciacoliamo di tutto, da anni. Ci diamo ancora del lei,come Watson e Sherlock Holmes, ma siamo amiche. E l'anatra, come si vedrà, ha cementato ancor più la nostra amicizia.
E infatti stamattina l'ho supplicata di aiutarmi e lei ha sorriso e ha detto:ma che problema c'è? E' arrivata alle quattro, si è portata dietro perfino i guantini tipo RIS e mi ha detto:ci penso io, lei non guardi. Ha pigliato l'anatra e zac zac zac!, come un samurai, ha fatto il lavoro sporco (tipo Harvey Keitel in "Pulp Fiction"). Che fenomeno di donna. Non ne fanno più di persone così, hanno davvero buttato via lo stampo.
Poi si è seduta in divano, si è bevuta il caffettino, ha detto "che bella casa" e poi è andata via, perché ha una caterva di roba da fare. 
Donne così dovrebbero governare il paese, se volete la mia opinione.
Una morale? Mi sa che divento vegana anch'io, come il ladro.

4 commenti:

eppurshemoves ha detto...

ahahahahahhhaha
bellissimo post!

Se non altro perchè mi ha ricordato un aneddoto della mia mammina, che ventenne sposina novella nel 1971, volle provare a preparare al suo maritino il famigerato BRODO DI GALLINA che a lui faceva la mammina che non c'era più...
...e si ritrovò con una gallina viva e vegeta comprata al mercato rionale che scorrazzava per casa terrorizzata e terrorizzante!

Ancora oggi la mamy sviene al solo sentore di profumo di pollo.

Ed anche lei, allora, trovò pace grazie ad una vicina molto pratica, che con un serafico "Che prubleme ce sta, ci penze je." in tipico dialetto abruzzese, tirò il collo alla povera coccodè, spiumandola e privandola di capo e arti in 4 e 4 fan 8.

Essì. Se oggi ci fosse donna Lucia al Ministero per le pari Opportunità...ora io e te, cara Vale, magari staremmo lì ad imparar l'arte dell'intreccio dei cesti in vimini.

Che sempre nella vita può servire.
Metti che decido di andare all'Isola dei Famosi?

Bacio con lo schiocco sulla guancia a te.

SheMoves...

Vanessa Valentine ha detto...

Grazie!
In effetti, senza certe donne saremmo davvero perse.
Ricambio i baci e i complimenti!
Ciao!

gillipixel ha detto...

Volevo rispondere al tuo commento su andarperpensieri, ma non sono a casa e non mi lascia commentare...pensa un po' non sono nemmeno padrone a casa mia :-) allora ti scrivo qui quello che volevo dire là:
Non sum dignus, non sum dignus :-) mi fai arrossire, grazie, sei gentilissima...sorrisi eccessivi profusi e diffusi :-))) In bloom è bellissima, ma la mia essenza nirvanica suprema la trovo in Come as you are :-) Grazie

Vanessa Valentine ha detto...

Come as you are è una meraviglia, per me, davvero!
Sei dignus, tranquillo... ;)