venerdì 25 dicembre 2009

Ma Buon Natale!!!!

Rigorosamente in ritardo, ecco i miei auguri per le festività 2009, già quando la sera si tuffa nella notte. Sono giornate in cui comunque c'è molto da fare, si cucina per mangiare un po' di pesce la vigilia con la Mama e il Papottone, si fa un po' tardi alla sera e al mattino svegliarsi e rendersi un po' decenti è dura, poi si mangia anche a Natale e pure a S. Stefano, quindi se all'inizio della settimana si entrava nel tubino viola, dopo tre-quattro giorni è una pia illusione.
Intanto i giorni voleranno via in un attimo, e poi si lavorerà anche tutta la settimana prossima...ma cercherò comunque di stare in relax, il più possibile, chiaro. Sono giù con le batterie, in questo periodo, non di morale ma di fisico. E stasera qui nella pianura soffia un venticello freddino che invoglia a starsene tranquilli e al calduccio sul divano, con uno spettacolo di Brignano registrato l'altra sera (o il dvd di "Desperate" fatto dal papà l'altra sera, perché il mio era già sotto sforzo? mah, si vedrà).
E che regali vi sono arrivati, eh? I miei sono belli belli, e fatti con amore, si vede: trousse meravigliose di Pupa, che amo alla follia, pendenti vezzosi con strass (la Mama), cose calde e lanose e cicciotte per tenere caldo il cuore, e la prossima settimana la Magnifica e io ci gratificheremo con un giretto all'Erbolario...;), mamma mia, quante cose splendide sul catalogo, e che profumi...quando uso l'acqua di profumo ai fiori di Tiarè mi sento una donna polinesiana molto bella e fortunata, mentre cammino sulla spiaggia con il mare che accarezza le caviglie, sontuosa e sensuale. Ho questo trip con la Polinesia, in questo periodo, che dovrò in qualche modo placare. Temo che andarci non sia proprio alla mia portata, almeno nell'immediato futuro, quindi mi consolerò con letture e profumi...
I miei mi hanno regalato anche un libro di viaggi scritto dal mio maestro delle elementari (chi è di Mira, Riviera del Brenta, sa di chi sto parlando), un libro davvero interessante e scritto benissimo, di cui presto parlerò. Yum yum, quante cose da fare e da mangiare...
Beh, spero davvero che il Vostro Natale sia stato tranquillo, tenero e coccoloso come il mio, perché secondo me, nella mia modestissima opinione, solo così il Natale è vero e magico.
E io lo auguro con tutto il mio zuccheroso cuoricino.;)

2 commenti:

gillipixel ha detto...

Buon Natale a te, Vale :-) Anche se quella doveva essere un'isola diversa (...non so bene), la tua fascinazione polinesiana mi ha fatto pensare che il tuo spirito sempre tenero e delicato nel cogliere gli aspetti variegati del mondo, con anche una punto di disincanto quando ci vuole, s'intonerebbe benissimo alle atmosfere di Lilo e Stich :-)

Vanessa Valentine ha detto...

Grande quel film, Gilli...confesso di aver pianto come una fontana, la prima volta che l'ho visto...sono le Hawaii??, boh, me lo devo rivedere. Stitch è uno dei miei eroi, un casinista che si redime.
Ah, mollare gli ormeggi e sparire, come Gauguin...mica scemo, guarda dove è finito...non ha fatto una morte bellissima, ma intanto un po' la vita se l'è goduta.:)
Grazie per gli auguri (ricambiati e riomaggiati!)