venerdì 15 gennaio 2010

!

E di quello che ha comprato il posto in cimitero, al Verano, per 900mila saccozzi, che mi dite?
Io, francamente, resto a bocca aperta e glottide asciutta.
Ma quanti ne devi avere per spenderne così tanti e per una tomba, poi, nella quale comunque non ci resterai nemmeno fino alla fine dei tempi ma "solo" per 75 anni, ché poi ti sfrattano e ti mettono nella cassettina nell'angoletto più tranquillo e discosto? Devi essere un riccone sfondato per ostentare l'opulenza pure in certi momenti, quando con quei soldi chissà quante cose ci potevi fare, lasciandoli ai vivi (chessò, un asilo, un gattile, un canile, una casa alloggio per le donne bastonate, vedi un po' tu), ma ehi, amico, vogliamo vedere la tua dichiarazione dei redditi, ammesso e non concesso che tu l'abbia mai presentata, mi sembri un tipo che alle Cayman è di casa. Non era meglio farsi incenerire e volare nel blu dell'oceano?
Beh, buon eterno non riposo, ma anzi, che tu ti possa rigirare un bel po', nel tuo bell'avello de luxe, nel tuo resort dell'aldilà per eletti, nel tuo tempietto chic che è e resta pur sempre una tomba. Se ti diverti così. Sarai in compagnia di grandi persone che, loro, almeno, il posto se lo sono guadagnato col talento (De Filippo, Trilussa...), mi sa che ti guarderanno comunque come un parvenu...
Se volevi smentire Totò e la sua livella, amico, mi sa che hai cannato.
Apparterrai comunque alla morte, ma non sei un tizio serio.

5 commenti:

gillipixel ha detto...

Proprio un pessimo gusto, questo tizio, Vale...dimostra proprio di non avere nessun rispetto, nè per i morti, nè tanto meno per i vivi...
Bah, cosa tocca sentire! :-)
Ciao :-)

Visir ha detto...

Con meraviglia mi accorgo che al peggio ed alla stupidità dell'uomo non ci sono limiti.
Miliardari in mutande che corrono in un rettangolo di erba dietro ad una palla per lanciarla con i piedi in un altro rettangolo (verticale).
Intorno a questo "spettacolo" 100.000 morti di fame infoiati che urlano.
Se scambiassimo tutti i giocatori del Milan e li sostituissimo con quelli dell'Inter, i tifosi resterebbero fedeli ai "colori" della squadra.
Intanto uno scienziato senza soldi e con pochi mezzi ricerca una cura per il cancro.
Ecco un piccolo sguardo sul nostro mondo.
Cosa c'è di più irrazionale di questo?

Forse comprarsi una fossa con tutti quei soldi, quando si dovrebbero ragionevolmente spendere tutti prima (visto che di là non si porta nulla).

Un mio caro amico con cui giocavo a ping-pong nelle serate tediose di qualche estate fa mi raccontò una vicenda emblematica accaduta proprio a lui,

Era, ed è, un uomo straordinario come ne ho incontrati diversi nella mia curiosa esistenza.
Aveva vissuto 7 anni in un monastero buddista in Giappone, su un monte isolato dalla neve per 6 mesi l’anno, Hantai-Ji è il nome dei questo monastero costruito nel 1400, se non ricordo male.

Per farla breve, l'abate anziano un giorno lo mandò a far visita ad un altro maestro, molto distante dal loro.
Così all'alba mentre si stava accingendo a partire gli venne incontro l'abate che senza salutarlo gli chiese: "Hai con te i soldi per il tuo funerale?"
Il mio amico non sapeva più dove guardare, soldi? Funerale? Cosa diceva quel vecchietto tutto pelle e ossa?
Allora. L’anziano prese una manciata di Yen e glieli diede.
"Ecco, ora puoi andare. Così se muori durante il viaggio nessuno dovrà pagare per la tua sepoltura".
Fu un grande insegnamento.

Non essere di peso a nessuno in vita è la più bella lapide per la nostra morte.

Vanessa Valentine ha detto...

Giusto, Gilli. Sarebbe bello anche vedere la faccia del Creatore, quando gli si presenterà davanti. Secondo me, un minimo verrà rampognato...;)
E' in momenti come questi che mi piace credere alla reincarnazione.

Vanessa Valentine ha detto...

Visir, però nella vita se siamo fortunati siamo di peso a qualcuno (in senso buono), nel senso che pesiamo sulle persone che ci vogliono bene, e loro pesano su di noi. Riguardo all'insegnamento del vecchio abate al tuo ineffabile amico, vi è molta saggezza nelle sue parole e buon senso (se stiri le zampe in terra straniera, 99 su 100 che ti seppelliscono all'ombra dei papaveri rossi, e buondì che ti saluto, se un minimo ci tieni ad avere i fiori e il lumino, meglio avere un po' di soldi nella saccoccia - con garanzia che verranno usati effettivamente per il funerale?speriamo).
Al solito, l'immoralità del denaro si fa sentire, il suo peso, il suo odore. Mio nonno pensava che l'uomo veramente ricco era quello che al suo funerale aveva un mucchio di gente che piangeva per lui.
Sinceramente, preferisco questo tipo di ricchezza ad un tempietto che la gente guarda distrattamente il 2 novembre, per poi scordarsene un attimo dopo.

Visir ha detto...

Camminiamo tutti nella neve ed è inevitabile lasciare orme dietro di noi, orme che dureranno solo fino alla prossima nevicata.

In questo paesaggio imbiancato e silente non ho idea quale sia il vero valore di ciò che accade, forse non ha senso trovare un senso dove non c'è.

Posso solo godere nel fermarmi ad ammirare i riflessi del ghiaccio fra i rami mentre il sole gioca con loro e così udire gli alberi stormire e pare proprio che dicano: arrivederci.