lunedì 2 gennaio 2012

Che vi avevo detto?, è il 2 gennaio e abbiamo mal di testa

Metto le montagne, sullo sfondo, un po' perché mi sono sempre piaciute (parecchiotto più del mare) e un po' perché sto raccogliendo i pensieri per scrivere qualcosa su gli anni sappadini, bellissimi. E spero che la Magnifica ratifichi il tutto.:)
Sto qui a oscillare a causa dello stress post libagionesco da fine anno (prendiamoci un attimo, ragazzi, per rimettere insieme i pezzi e anche per prendere qualche decisione riguardo a, spero, i capodanni futuri che il buon Dio ci vorrà elergire, se vorrà...ovvero, mai più, grazie. Anno a venire: sugo di canocchie fatto in casa, scampi a go go, at last, presa in consegna della cucina da parte della sottoscritta. E non voglio sentire ah ma mi qua mi là mi su mi zò. Fine.
Quanto ho invidiato mia madre che mi ha detto, ah, sono andata a letto alle dieci. Ma beata te!
Hai capito tutto della vita!
E hanno capito tutto anche quelli che si son fatti il cenone in casa.
Spero che la prossima manovra del governo preveda detrazioni per quelli che a capodanno hanno mangiato pochino. Almeno per la nostra insipienza, grazie.
Il 2 gennaio mi vede al lavoro, come tanti, con le grane irrisolte, musi lunghi, cattive digestioni. Di altri, ovvio.
Mi chiudo nell'ufficetto freddo al secondo piano con un paio di questionari, il giornale, il cellulare e la mia precarietà, esistenziale e lavorativa.
Messaggio la Magnifica e pianifichiamo una ciacolata/cioccolata in centro. E chi s'è visto s'è visto. Ciao ciao, mondo, ti mando una mail quando torno.
Che poi, se stessimo lì a considerare tutto ben benino, le cose veramente belle e sensate delle feste sono state le bevute con gli amici, con i vicini e con i parenti.
Il salame e quel vino paradisiaco a casa di Gilberto.
La faccia di mio padre quando ha mangiato le brioscine al salmone che avevo fatto e il pasticcio ai porcini e taleggio, mi ha fatto sentire una Gordonina Ramsay ma meno bastarda e più carina.
La serata Wii coi ragazzi del condominio, quando mi sono messa a ridere perché non riuscivo a muovermi a causa del telecomando farlocco e mi sono inginocchiata, devastata, con la fronte sul pavimento.:))
Giocare a carte con i parenti pugliesi ( e meno male che li ho acquisiti, se non li avessi me li andrei a comprare...), e ho perso i soldi, anche. :)
Dai, è gennaio, è presto per arrendersi.
Usciamo a prendere una boccata d'aria, poi le cose sembreranno migliori.
Ho bisogno, come tutti, di ossigeno.
Sul sito di Repubblica, i coniugi svedesi che avevano smarrito la fede nuziale sedici anni prima in giardino e l'hanno ritrovata quando è riemersa attorno ad una carota (ehi, Immenso, a volte con l'umorismo esageri...).
Elisabetta Canalis struccata e svaccata che legge con la cicca in bocca, quasi umana...
Lady Gaga che sembra un pupazzo di quelli nei negozi cinesi, brutti e pieni di lustrini, sbaciucchiante Bloomberg of NY, il quale sembra un pupazzo da ventiloquo.
I fuochi d'artificio belli, comunque.
Meno quando vengono maneggiati da imbecilli e fanno morti, spaventano gli animali e li fanno scappare, manifestano insomma in tutta la sua chiarezza la tontolaggine della razza umana.
Una dritta: fare casino NON allontana la sfiga, ve l'assicuro. Nessuna prova scientifica al riguardo. Provate a mettere su ad alto volume Beethoven, credetemi, funziona meglio, almeno vi ingrandisce i neuroni.
Io mi metto nei panni della gente che fa l'ultimo al Pronto Soccorso, i medici, gli infermieri.
Poveri cristi, che pazienza.
Mi metto nei panni di chi controlla le strade, di chi cerca di impedirti di ammazzarti mentre credi di star lì a divertirti, scivolando col sorriso ebete nel coma etilico. Mentre ingolli la pasticchetta condita col Vape e la trielina e pensi, che bello, mi sento vivo. Ancora per poco.
Bevi il giusto, bevi piano, di qualità, un po' alla volta. Dai al tuo corpo il piacere di assaporare e ricordare le esperienze, suona il triangolo con delicatezza, non pestare i timpani a casaccio tutto il tempo.
Impara a suonare, è ora.
Ora che ci ripenso, non sono partita poi così male, rispetto ad altri.
E niente mal di testa, pure.

11 commenti:

Gillipixel ha detto...

Vale, sei una grande!!! :-) mi sono gustato ogni sillaba di questo articoletto nuovo di trinca :-) la tua filosofia la insegnerei nelle scuole, prima ancora dei presocratici :-) anzi, no, anche alla fine, come eccelsa vetta di evoluzione della saggezza umana :-)

Per arrivare ad essere dei viziosi come si deve, bisogna percorrere un cammino educativo al vizio molto articolato :-) Ci si rende conto di essere un vizioso professionista, quando si è capaci di far fare al vizio quel cacchio che vogliamo noi, e non viceversa :-) Il piacere va domato come un cavallo selvaggio...molti si schiantano al suolo durante il percorso...solo gli eletti del Sacro Ordine della Pigrizia arrivano a destinazione ancora ben in sella, e invitano il focoso stallone appena ammansito, a farsi un wishky insieme, direttamente al bancone del saloon :-)

Grazie per quello che scrivi, Vale...non mi ricordo sempre di dirtelo, ma stavolta sì :-)

Jenny ha detto...

Le brioscine al salmone...LE VOGLIO!!! che coraggio a tenerle nascoste...La visione delle cime ci fa respirare ossigeno puro in maniera virtuale ma sincera!

Vanessa Valentine ha detto...

Oddio, Gilli, la mia filosofia...andavo pure male, in filosofia, al liceo, il che è tutto dire...:((((
Ho letto il tuo post sugli "auguri" vaffanfuffeschi...:))))inutile dire che non ci riesco. Al massimo ti dico Vaffanpuffo.:))))
Contro gli anni guaneschi...alziamo gli scudi, non mi viene in mente altro.
Che sia un anno buono, pigro, dolce e gattofilo.
Come mi piace.

Vanessa Valentine ha detto...

E io te le cucino, Magnifica, tranquilla. Sono facili facili. Le voglio fare anche col formaggio e le verdure grigliate.
Se non mi tiro su con la cucina...;)

Gillipixel ha detto...

Ehehehehe :-) Vaffanpuffo è bellissimo, Vale, sono certo che varrà come augurio molto efficace :-)
Un caloroso vaffampuffo anche a te, allora :-)

Parivash dice spotty: un misto di saluto, indo-russo :-)

sogliadiattenzione ha detto...

Bel post e buon 2012, vale, stai diventando il filosofo preferito anche del sottoscritto. Cuoca lo saresti di sicuro.

L'ultimo non ho fatto come tua madre ma ci è mancato poco, mezzanotte e mezza, e solo perché ho voluto star sveglio per scambiare gli auguri con i miei e mio fratello.

I medici e gli infermieri che lavorano il 31 dovrebbero avere una dispensa per accogliere i feriti prima con uno sberlone e una serie di insulti, e poi, forse, curarli.

Sul bere il giusto, è sempre la vecchia questione quantità/qualità, come per tutte le cose della vita, ma credo che la potatura del sovrappiù avvenga crescendo.

Poi ci sarebbe la questione delle balle moleste, perché io mi pregio di attirare tutti gli ubriachi rompicoglioni, quando sono di giro, ubriaco o meno, per cui mi trovo a volte a dover venire quasi alle mani, dato che non ti giustifico se sei spolpo e mi diventi pesante, quando non decisamente molesto.

Chissà che anno sarà questo. Mi sembra sempre di camminare sul filo del rasoio. Intanto mi porta una casetta nuova, in primavera, almeno una cosa stabile finalmente, viste le fosche prospettive lavorative, al momento, e l'attraversamento del deserto sentimentale. Ma siccome non c'è decisione che non implichi anche una rinuncia, il costo è lasciare Venezia. Amen. Non vedo l'ora di avere la mia tana.

ross ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ross ha detto...

Cara vanessa ho scritto il mio primo post. sono una neofita, si dice cosi? ma quale neofita!
Immagina una neonatona con pannolone che si è appena alzata in piedi e tenta i suoi primi passi;guardia alta, cosciotte allargate ,guance rosse dall emozione .stacco la mano paffutella 1 2 3 partitaaa!!!aiutoo!
te e gilli siete un pò i miei genitori . acrobati rispetto a me

Vanessa Valentine ha detto...

Gilli, facciamolo diventare un augurio scanzonato, o un insulto cortese...:)))

Vanessa Valentine ha detto...

Soglia, grazie per la fiducia in cucina...ti avevo mandato una torta virtuale, per il tuo compleanno.:)))
Sempre viva l'idea della costola di blog, Cucina e Deboscio, ovvero ricette per pigri, ovvero cucinare col frigo vuoto perché non hai voglia di fare la spesa.:)
Una casa nuova, anche se lontana da Venezia, è sempre una cosa bella e ghiotta. Ti peserà la mancanza dell'atmosfera della città, ma scoprirai cose nuove...pure io pensavo di non riuscire a vivere lontana dalla campagna, sono stata un po' in un paesotto cittadino e adesso ho Poultryville, di nuovo campagna, una famiglia allargata e speciale che mi ha accolto come una figlia.
Non si può mai sapere cosa porterà l'anno nuovo, probabilmente è meglio non fare troppe domande.
Farti il capodanno in famiglia è tenero, andare a letto presto è garanzia di assenza di rincorimbamento del mattino dopo.
Tenendo conto che magari puoi dormire dai tuoi o dal fratello, ti puoi anche ubriacare a sazietà (molestare con balla pesante i parenti si può).:)))
Io e un'amica siamo state tartassate da uomini in ansia per la debacle accoppiatoria di fine anno...ad un certo punto sembrava la scena dell'orso nel cartone animato di Paperino, quando gli altri orsi lo chiudono fuori dalla grotta perché russa e lui va nel panico e corre avanti e indietro alla ricerca di un posto per svernare. :))))
Andare a letto alle dieci non è poi così male.
Caro Soglia, anche se i tempi son quelli che sono, finché siamo come siamo va tutto bene.
Anche i deserti prima o poi finiscono.;)
E un buon gotto di refosco è sempre là a riscaldarci un pochetto.
Ti auguro un 2012 con i piedi appoggiati al caminetto, rossi bianchi e rosatelli a profusione, le ragazze giuste, belle e sveglie, croccanti letture, viaggi in buona compagnia.
Che si può volere di più?

Vanessa Valentine ha detto...

Ah, ah, Ross, sei forte! Sono già tra i sostenitori del tuo blog, co-genitrice con Gilli. Adesso devi scrivere, tutte le volte che puoi o che ti va. Tenere un blog fa bene al corpo e ai pensieri, di questi tempi non ci sono molte cose in grado di fare altrettanto.
Beh, chiaramente anche gli amici e il casino che si fa insieme, ovvio.;)
In bocca al lupo!
:)))))