giovedì 27 dicembre 2012

E' già passato!!

Con l'usuale ritardo e la consueta digestione compromessa, solo un saluto veloce a tutti voi amici, laggiù nel grande blu della rete.:) e auguri!
Passato un bel Natale? Malgrado i cenoni risicati, i regali scarsini (meno male, non tutte le crisi vengono per nuocere, vi siete risparmiati per il terzo anno di fila quel pigiama orrendo e quei calzini tristissimi) e l'interminabile sfilza di film scamuffi in tv, l'abbiamo sfangata anche quest'anno. E ora gli incolpevoli Maya vengono sbeffeggiati senza pietà (ma loro avevano sempre e solo detto che cominciava un ciclo nuovo...cioè, è come quando ti fai i tarocchi e viene fuori la carta della Morte, non vuol matematicamente dire che tiri le cuoia ma appunto che c'è un rinnovamento in atto (ah, beh, che bel rinnovamento, morire, direte)...
Comunque per me è stato un gran bel Natale perché l'ho passato con le persone a cui voglio bene, anche se la mia Mama è stata un po' acciaccata e quindi la Vigilia l'abbiamo saltata, e poi ho fatto gli auguri alla Magnifica e al Glorioso, la Pippa è stata rimessa in sesto e adesso scodinzola beata, il pranzone di natale è stato eccellente ed ho scoperto che alla biblio di Woodville hanno una marea di libri sui fantasmi (i racconti sui fantasmi a Natale non possono mancare). E la Bagi è supercoccola e mi segue ovunque, in questo momento scrivendo "Bagi" lei arriva dal salotto e si mette sul tappeto a guardarmi, ma che potente!
E poi siamo stati anche a Roma tre giorni, a salutare tutta la banda, però tornerò un'altra volta e scriverò di più. Adesso vado un po' a giocare con Epic Mickey 2, eheh...oggi pomeriggio non ci sono per nessuno (a parte la Magnifica).:)
'ggggurrrri ancora!

7 commenti:

Gillipixel ha detto...

Tanti auguri a te, Vale :-) e alla Magnifica, alla Bagi e a tutti i tuoi cari :-) concordo: col Natale la questione importante non è tanto trascorrere quei gran momenti memorabili, ma cercare di sfangarla ogni volta, ed è già un bel risultato :-)

E' magico come racconti della Bagigia...mi piace sempre molto ogni volta :-) Ciao Vale :-)

Visir ha detto...

I Maya hanno semplicemente ribadito che in questo mondo non sa niente nessuno con certezza.

I capisaldi su cui fondiamo la nostra vita sono solo metafore, sogni, interpretazioni.
Sono dispiaciuto che non è avvenuto il pandemonio che qualcuno profetizzava perché mi toccherà continuare a pagare il mutuo alla Banca.

Mi immagino quando tutti i devoti di questa o quella religione passeranno dall'altra parte e capiranno quante stupidate hanno messo in cima alla lista delle assurdità cui davano un valore di realtà.
Le ore sprecate a piagnucolare appresso ad un fantomatico essere celeste per avere questo o quello, invece di rimboccarsi le maniche e guardarsi allo specchio con onestà.

Il ridicolo palcoscenico su cui allestiscono la loro interpretazione che gli permette di apparire buoni per continuare così nel fondo della loro anima estranea anche a se medesimi a permettersi di essere egoisti e meschini.
Solo al pensiero della faccia che avranno mi verrebbe voglia di precederli.

Cosa dicevi? Ah, si! Le feste, i regali, i pranzi e tutta la banda di sciocchezze che suona sempre la stessa canzone.
Mamma mia che carrozzone.

Certamente, auguri sentiti e vivissimi.

Vanessa Valentine ha detto...

Ricambio, Gilli, visto che stiamo aspettando l'ultimo dell'anno, con tutto il suo corollario di pie illusioni...oggesù, non mi starò mica visirizzando??:))))
Ma no, tranquillo, Gilli, e tranquillo Visir, anche...io continuo nel mio ruolo di ottimista ad oltranza, sono nell'orchestrina che suona sul Titanic, come sempre...
La Bagigia è davvero un personaggio, forse tutti i gatti lo sono, attori nati, da Golden Globe ed Oscar....))))))
Che dire, caro Gilli, mi godo gli ultimi giorni dell'anno, carichi di aspettative, di preparativi non si sa bene per cosa, di repulisti dell'anima..che Dio ce li conservi sempre, dei giorni così!;)))))

Vanessa Valentine ha detto...

Poveri Maya, Visir!:(((
Sterminati per fregargli l'oro, una specie di prova generale per il genocidio dei nativi...:((((
E loro che si fidavano degli spagnoli sui cavalli! Che tristezza.
Posso dirla tutta, fuori dai denti? La cosa migliore del Natale 2012 è stata DAVVERO l'essere stata in compagnia delle persone a cui voglio bene. Senza ipocrisie, senza finzioni. Mi è bastato averli vicini, sapere che io c'ero per loro e loro per me, nel momento più buio. E gli oggetti, davvero, risultano essere una magra consolazione.
Un augurio a tutti, per il 2013 menagramo (nel numero) che bussa alla porta: facciamo del bene a chi abbiamo vicino, cerchiamo di essere esempi migliori rispetto a tanti esempi schifi che abbiamo sotto gli occhi da mane a sera (tipo certi preti...):((((
Noi siamo vivi e presenti esempi di umanità migliore, se vogliamo, e possiamo tutto. Ricordiamocelo, dai.;)))))

Amos Gitai ha detto...

Augurandoti un felice 2013, invito te e i tuoi lettori a scegliere i migliori film del 2012 sul mio blog.

Vanessa Valentine ha detto...

Auguri a te, Amos G.! E grazie per la segnalazione!:))))

Visir ha detto...

La cosa che amo dell'umanità è l'uomo che ancora non esiste.

Il resto è una rappresentazione dell'assurdo senza qualità.