domenica 24 luglio 2011

I'd rather be at home with Ray

Al solito, rimpianto e tristezza per il talento perduto.
Almeno adesso ridacchierai davvero accanto a Ray, rilassata.

6 commenti:

Gillipixel ha detto...

Che tristezza che mi ha fatto questa notizia, Vale...si sapeva che era presa da tutti quegli eccessi, ma si sperava sempre che in qualche modo ci sarebbe saltata fuori...
Non so cosa dire...solo che è una cosa triste :-(

Vanessa Valentine ha detto...

E' vero, Gilli, è una cosa molto triste.
E' sempre doloroso vedere il talento sprecato, anche se è facile dirlo, da comuni mortali che si godono il talento altrui (anche se vivere sereni ed appagati è un talento sottovalutato).
Povera piccola ragazza triste.

sogliadiattenzione ha detto...

Che peccato davvero, guardo video in cui era ancora sana, sorridente. Una voce così, porco cane, assieme ad una personalità e ad uno stile così forti. Proprio un peccato.

Vanessa Valentine ha detto...

Uno pensa sempre che una tipa così, che se ne frega di tutto e di tutti, sia una roccia, Soglia.
Poi la verità è ben diversa.
Ho visto anch'io un po' di Mtv coccodrillesca, poi ho sparato "Rehab" cantando con lei.
E' la maniera migliore per salutarla, direi.

Jenny ha detto...

Anch'io mi unisco alla tristezza-rimpianto soprattutto per questa vita e poi per l'artista ma, ahimé, dico anche che predatori ne aveva e ne ha: questi miti sono anche voluti da qualcuno...attorno.Fanno la fortuna di avvoltoi umani. "Stronger than me"...bellissima!

Vanessa Valentine ha detto...

Magnifica, ho letto poco fa l'articolo su di lei, sul giornale.
Facevano anche l'esempio di Sting, coi suoi tantra, yoga e casale in Toscana, e Lady Gaga che sembra una balenga ma organizzata, e Madonna, una schiacciasassi...Hendricks e Keith Richards solcavano gli stessi perigliosi mari, con esiti diversi.
Il mondo del rock vive di disordine, e i fan vivono spesso un caos organizzato, per procura. Non tutti arrivano a farsi un weekend con coca, ketamina ed ecstasy a bagno negli alcolici, tanti non osano. Meglio l'autodistruzione icaresca di altri.
Anche questa è conservazione della specie. Sono giovane e voglio morire, ma non abbastanza. E' a questo che servono i miti...
Alla fine siamo gli unici nocchieri del nostro destino, almeno un po'.
Il mondo del rock è un sistema che divora tutto, come il resto.
:)))))